Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Modifiche al Regolamento n. 2/2000 del Garante per la protezione dei dati personali in materia di dotazione organica - 3 aprile 2014 [3072959]

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 103 del 6 maggio 2014

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
3072959
Data:
03/04/14
Tipologia:
Deliberazione

[doc. web n. 3072959]

Modifiche al Regolamento n. 2/2000 del Garante per la protezione dei dati personali in materia di dotazione organica - 3 aprile 2014
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 103 del 6 maggio 2014)

Registro dei provvedimenti
n. 169 del 3 aprile 2014

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, con la partecipazione del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici e della prof.ssa Licia Califano, componenti, e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

VISTO il Codice in materia di protezione dei dati personali (d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTI i regolamenti del Garante nn. 1, 2, e 3/2000 e successive modificazioni ed integrazioni, approvati con deliberazione 28 giugno 2000, n. 15 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 13 luglio 2000, n. 162) e, in particolare, la tabella n. 5, allegata al regolamento n. 2/2000, recante la ripartizione dell´organico tra le diverse aree e qualifiche;

VISTO l´art. 156 del Codice in materia di protezione dei dati personali,  il quale, al  comma 2, stabilisce in cento unità il ruolo organico dell´Ufficio del Garante e, al comma 3, lett. c), demanda al Garante il compito di definire, con proprio regolamento, la ripartizione dell´organico tra le diverse aree e qualifiche;

VISTO l´art. 1, comma 542, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007)", il quale ha autorizzato il Garante ad incrementare la consistenza della propria dotazione organica in misura non superiore al 25 per cento;

VISTA la deliberazione 19 luglio 2007, n. 34 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 20 agosto 2007, n. 2007) con la quale il Garante ha deliberato di avvalersi della facoltà di cui alla citata disposizione incrementando la consistenza organica di venticinque unità e, ai sensi  del citato comma 3, lett. c), dell´art. 156 del Codice, ha provveduto a ripartire tale incremento di organico tra le diverse aree e qualifiche, apportando le conseguenti modifiche alla pianta organica dell´Autorità di cui alla tabella n. 5, allegata al regolamento n. 2/2000;

VISTO l´art. 156, comma 5, del predetto Codice il quale prevede che il Garante possa assumere dipendenti con contratto a tempo determinato in numero non superiore a venti;

VISTO l´art. 1, comma  268 della legge 27 dicembre 2013, n. 147 recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2014)" il quale prevede che "Al fine di non disperdere la  professionalità  acquisita  dal personale con contratto di lavoro  subordinato  a  tempo determinato assunto a seguito di  superamento  di  apposita  procedura  selettiva pubblica,  per  titoli  ed  esami,  nonché per  fare  fronte   agli accresciuti compiti derivanti dalla partecipazione alle attività di cooperazione fra autorità di protezione di dati dell´Unione europea, il ruolo organico di cui all´articolo 156, comma 2, del codice di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, come  incrementato  in attuazione dell´articolo 1, comma 542, della legge 27 dicembre  2006, n.  296,  è  incrementato  di  dodici  unità,  previa contestuale riduzione nella medesima misura del contingente di cui al comma 5 del predetto articolo 156 del codice di cui al decreto legislativo n. 196 del 2003.";

VISTO il successivo comma 269 della medesima legge n. 147 del 2013 il quale stabilisce che "per le finalità di cui  al  comma  268",  il  Garante indìca, entro il 31 dicembre  2016, una  o  più procedure concorsuali, per titoli ed esami, per  assunzioni  a  tempo indeterminato del personale  in  servizio  presso  l´Ufficio a seguito di superamento di apposita procedura selettiva pubblica, per titoli ed esami, che, alla data  di  pubblicazione  del bando, abbia maturato almeno tre anni di anzianità con contratto  di lavoro subordinato a tempo determinato alle dipendenze  dello  stesso Garante;

CONSIDERATO:

- che da una lettura sistematica delle citate disposizioni emerge che le stesse delineano un procedimento complesso, il quale prevede l´indizione di una o più procedure concorsuali, entro un arco temporale triennale, finalizzate all´assunzione a tempo indeterminato del personale a contratto, in possesso dei requisiti di cui al comma 269;

- che l´incremento del ruolo organico non è immediatamente applicabile, non avendo il legislatore specificato quale debba essere la ripartizione tra le aree e le qualifiche e non avendo, peraltro, demandato tale compito ad altri soggetti né rinviato ad ulteriori provvedimenti, e, di conseguenza, il Garante deve provvedere, ai sensi dell´art. 156, comma 3, lett. c), del Codice, con proprio regolamento, alla ripartizione dell´organico tra le diverse aree e qualifiche;

RITENUTO, sulla base dei motivi esposti, di dover provvedere alla ripartizione dell´incremento di organico di cui al citato comma 268 tra le diverse aree e qualifiche, apportando le conseguenti modiche alla pianta organica di cui alla tabella n. 5 allegata al regolamento n. 2/2000 e differendo, con riferimento alle singole posizioni, l´efficacia delle stesse e della contestuale riduzione del contingente del personale a contratto, di cui all´art. 156, comma 5 del Codice, alla data di conclusione delle diverse procedure concorsuali riservate al personale a contratto, in possesso dei prescritti requisiti e comunque facendo salvi i rapporti in atto fino alla loro naturale scadenza;

CONSIDERATO che le citate disposizioni della legge n. 147/2013, individuano una stretta correlazione tra l´incremento di organico e i posti del contingente di contratti a tempo determinato che dovranno essere soppressi, fermo restando che è nella facoltà del Garante di ripartire i posti che, considerate le esigenze, dovessero risultare non coperti all´esito delle predette procedure concorsuali;

RITENUTO di dover prevedere, allo stato, un incremento della dotazione organica dell´area dirigenziale di n. 1 posto e di quella direttiva di n. 11 posti;

CONSIDERATO, altresì, che il pur apprezzabile incremento di organico che si determinerà all´esito delle procedure di cui al comma 269 della legge n. 147 del 2013, non colmerà la sproporzione, ripetutamente segnalata dal Garante, tra i compiti demandati all´Autorità e le risorse umane disponibili e che, pertanto, appare indispensabile, per assicurare la necessaria efficacia delle attività istituzionali dell´Autorità e il livello elevato delle prestazioni che ne ha sinora contraddistinto l´azione, procedere alla copertura dei posti vacanti in organico riequilibrando, anche nel rispetto del principio di economicità, il rapporto tra l´area dirigenziale e quella direttiva;

VISTI gli atti della procedura di consultazione sindacale, attivata a tal fine ai sensi dell´art. 5, comma 2, del Protocollo sulle relazioni sindacali, e ritenuto, all´esito della rivalutazione delle esigenze funzionali e organizzative dell´Ufficio, di dover confermare, alla luce delle considerazioni prima esposte, la riduzione delle dotazioni organiche dell´area dirigenziale e di quella operativa, rispettivamente, per n. 4 posti e il contestuale incremento dei posti dell´area direttiva per n. 8 posti;

RITENUTO, in relazione anche alle osservazioni emerse durante la fase di consultazione con le OO.SS., di rinviare la decisione in merito all´eventuale soppressione del posto relativo  all´area esecutiva, alla conclusione di apposita fase di contrattazione;

RISERVATA ogni successiva determinazione in ordine alle attuali vacanze di organico sulla base della ricognizione dei fabbisogni attuali e potenziali delle unità organizzative e, in prospettiva, delle modifiche dell´assetto organizzativo dell´Ufficio, anche alla luce dei mutamenti del quadro normativo dell´Unione europea;

RITENUTO di approvare l´allegato A alla presente deliberazione recante la rideterminazione della tabella n. 5 nella quale figurano le dotazioni organiche delle diverse aree e qualifiche;

VISTE le osservazioni formulate dal Segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento n. 1/2000 del Garante;

RELATORE il dott. Antonello Soro;

DELIBERA:

1.  di approvare, nei termini di cui in premessa, che costituiscono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, l´allegato A recante le modifiche alla tabella n. 5 annessa al regolamento n. 2/2000 nella quale figurano le dotazioni organiche delle diverse aree e qualifiche, rideterminate ai sensi dell´art. 1, commi 268 e 269 della legge 27 dicembre 2013, n. 147 e all´esito della variazione di organico di cui alla procedura di consultazione sindacale;

2. di differire l´efficacia, con riferimento alle singole posizioni,  delle modifiche alle dotazioni organiche, che si definiscono con il presente provvedimento, nonché della contestuale riduzione del contingente di contratti a tempo determinato di cui all´art. 156, comma 5 del Codice in materia di protezione dei dati personali alla data di conclusione delle diverse procedure concorsuali riservate al personale a contratto, in possesso dei requisiti di cui al comma 269 della medesima legge n. 147 del 2013 e comunque  facendo salvi i rapporti in atto fino alla loro naturale scadenza;

La presente deliberazione sarà trasmessa all´Ufficio pubblicazioni leggi e decreti del Ministero della giustizia per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 3 aprile 2014

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia

 

ALLEGATO A

TABELLA N. 5

Ruolo organico del personale dipendente del Garante per la protezione dei dati personali

 

Area                                  Posti

Segretario generale          1

Dirigenza                           21

Direttiva                             88

Operativa                          26

Esecutiva                            1

TOTALE                           137        
______________________________________________
Personale a contratto        8