Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Scomparsa di Giovanni Buttarelli: dichiarazione del Segretario Generale dell'Autorità 

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
9130288
Data:
21/08/19
Tipologia:
Comunicato stampa

Scomparsa di Giovanni Buttarelli: dichiarazione del Segretario Generale dell'Autorità

Purtroppo ci ha lasciato Giovanni Buttarelli, primo Segretario Generale del Garante e ora Garante europeo.

Tutti coloro che – dentro e fuori il Garante - hanno avuto la fortuna di lavorare con lui, hanno potuto apprezzarne l’impegno e la passione contagiosa, che era capace di mettere in ogni sua iniziativa, anche più minuta.

Giovane magistrato, era stato chiamato al Ministero della giustizia e lì, fra i primissimi in Italia, aveva cominciato ad occuparsi della protezione dei dati personali, una passione che non avrebbe più abbandonato.

Al Ministero aveva seguito il lungo iter che avrebbe portato all’approvazione della prima legge sulla protezione dei dati, la legge 675/1996. Fu così quasi naturale che, con l’istituzione del Garante, venisse chiamato dal prof. Stefano Rodotà come Segretario Generale della nascente Autorità, nella quale sarebbe rimasto per oltre un decennio, collaborando attivamente con diversi Collegi e Presidenti e accompagnando il Garante dai sui primi momenti, quasi pionieristici, in ogni successivo passaggio, fino alla sua maturazione.

Da lì, si era trasferito a Bruxelles, prima come Garante europeo aggiunto e poi come Garante europeo, divenendo un punto di riferimento imprescindibile per la protezione dei dati personali in Europa e a livello globale, partecipando da protagonista a tutti i principali appuntamenti internazionali in tale ambito e fornendo un contributo sempre decisivo all’interno del Gruppo Articolo 29, e ora nel Comitato europeo della protezione dati (EDPB), del quale faceva parte insieme ai colleghi di tutte le autorità europee.

Sino all’ultimo, con ammirevole coraggio, non si sottraeva ai crescenti impegni, adoperandosi con rinnnovata passione per diffondere e far crescere, su scala globale, la cultura della protezione dei dati personali e il rispetto dei diritti fondamentali.

Noi tutti al Garante sappiamo di dovergli qualcosa.

Ci mancherà e non lo dimenticheremo.

Il Segretario Generale Giuseppe Busia


Roma, 21 agosto 2019